Napoli, ragazzina di 12 anni si allontana dai genitori per scattare un selfie e viene abusata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2018 23:43 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2018 23:43
Napoli, ragazzina si allontana da genitori e viene molestata

Napoli, ragazzina di 12 anni si allontana dai genitori per scattare un selfie e viene abusata

NAPOLI – Una ragazzina di 12 anni si era allontanata dai genitori per scattare un selfie nel parchetto in via Cesario Console, a Napoli, ed è stata vittima di molestie da parte di un uomo di 46 anni. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Le grida delle ragazzina hanno attirato l’attenzione della famiglia e dei passanti che sono accorsi e una pattuglia della polizia ha fermato l’aggressore.

Secondo la ricostruzione fornita dall’Ansa, l’episodio è avvenuto la sera del 6 agosto. La ragazzina e una cugina si erano allontanate dalla festa a cui stavano prendendo parte con i genitori per recarsi nei vicini giardinetti a scattare alcune foto. All’improvviso un uomo di 46 anni, originario dello Sri Lanka, ha tentato di abusare di lei e l’ha importunata.

La ragazzina di 12 anni ha reagito e ha iniziato a chiedere aiuto. Subito sono accorsi parenti e passanti, anche delle volanti della polizia che hanno bloccato l’uomo e l’hanno arrestato con l’accusa di violenza sessuale.