Napoli, ragazzo di 19 anni annuncia suicidio su Fb: si getta sotto un treno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2015 1:15 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2015 1:15
Napoli, ragazzo di 19 anni annuncia suicidio su Fb: si getta sotto un treno

Napoli, ragazzo di 19 anni annuncia suicidio su Fb: si getta sotto un treno

NAPOLI – Ha annunciato ai suoi 4mila amici di Facebook l’intenzione di togliersi la vita e poi è uscito di casa, gettandosi sotto un treno della Circumvesuviana. Questa la fine di Raffaele, che zaino in spalla si è ucciso ad appena 19 anni il 19 maggio a Somma Vesuviana, in provincia di Napoli.

Il ragazzo aveva manifestato su Facebook l’intenzione di uccidersi:

“Non cercatemi più, non ci sono per nessuno più. Ho voluto bene a tutti, il mio turno è arrivato”.

Inutile la frenata del macchinista, che lo ha visto mentre, di spalle, compiva il folle gesto. Il ragazzo, studente dell’ultimo anno delle superiori, secondo quanto hanno raccontato gli amici, stamattina non era andato a scuola, e nel pomeriggio aveva detto alla nonna, con la quale viveva insieme al padre da quando i genitori si erano separati, di andare a lezione da un insegnante privato. Zainetto in spalla, invece, si è diretto sui binari. E’ stato grazie al quel messaggio che le forze dell’ordine sono riusciti a risalire all’identità della vittima.

Gli amici sostengono che il ragazzo era sempre sorridente, anche se soffriva molto per la separazione dei genitori. La mamma vive al nord, dove ha trovato lavoro, e Raffaele era rimasto a casa della nonna a Somma Vesuviana, dove viveva con il papà.