Napoli: riapre dopo l'incendio la pizzeria Sorbillo

Pubblicato il 4 Giugno 2012 15:46 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2012 16:00

NAPOLI, 4 GIU – Riapre a Napoli la pizzeria Sorbillo, parzialmente distrutta da un incendio lo scorso 26 aprile. Alla riapertura del locale c'erano a testimoniare la propria vicinanza al titolare Gino Sorbillo, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il questore Luigi Merolla, il comandante provinciale dei Carabinieri di Napoli Marco Minicucci, rappresentanti della Guardia di finanza e il commissario regionale dei Verdi Francesco Borrelli.

''Con questo nuovo inizio – ha detto Sorbillo – vogliamo cancellare questo triste, tragico e misterioso evento''.

Un incendio che Sorbillo non si spiega ancora perché ''avvenuto sulla soglia e lontano da quadri elettrici e forni''. ''Grande'' la solidarietà, ha raccontato, ricevuta da tutte le istituzioni, dalla categoria dei pizzaioli, ma soprattutto dai napoletani. I lavori di ristrutturazione hanno riguardato il piano terra, distrutto dalle fiamme, ma oggi il locale torna a vivere nelle stesse vesti e con tutto il personale. Nessuno, infatti, è stato licenziato nonostante ''le spese per i lavori''.

''La riapertura di Sorbillo – ha affermato il sindaco De Magistris – è un bel segnale per tutta la citta', indipendentemente dal vero motivo dell'incendio.Oggi dimostriamo ancora una volta che la stragrande maggioranza dei napoletani è gente per bene, che lavora e non si piega''.

Sul fronte delle indagini, il questore Merolla ha ribadito che ''sono ancora in corso e condotte con scrupolo, anche se le prime testimonianze dei vigili del fuoco escludono il dolo''.

Unanime la vicinanza manifestata dalle forze dell'ordine a una famiglia e a un'attività che – ha concluso il questore – ''è testimone di legalità sul territorio''. La pizzeria Sorbillo, come annunciato, iniziera' una raccolta fondi a favore dei terremotati dell'Emilia.