Napoli, ripresa a passeggio con l’amante in un video di Gigi D’Alessio poi divorzia. Risarcita dalla Sony

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2021 10:52 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2021 10:52
Napoli, ripresa a passeggio con l'amante in un video di Gigi D'Alessio poi divorzia. Risarcita dalla Sony

Napoli, ripresa a passeggio con l’amante in un video di Gigi D’Alessio poi divorzia. Risarcita dalla Sony (foto Ansa)

Sorpresa con l’amante in un video di Gigi D’Alessio poi divorzia. E ora la Sony le ha dovuto pagare i danni.

Ma andiamo con ordine. Correva l’anno… 2021. Una signora stava passeggiando per strada, nella periferia di Napoli, in compagnia del suo amante, quando è stata ripresa in un video di Gigi d’Alessio. Si tratta del video della canzone “Oj nenna nè”.

La signora, dopo essersi riconosciuta decise di chiedere di essere tutelata. E ora la Sony, la casa discografica, ha dovuto pagarle i danni.

La decisione dei giudici

Secondo la Corte d’Appello di Napoli, infatti, come scrive il Corriere della Sera, “il risarcimento alla donna era dovuto, dal momento che si è ritrovata vittima di una popolarità che non aveva voluto e, quindi, comparendo in un video di tale portata è stato leso il diritto alla riservatezza, oltre che la reputazione della donna”.

I giudici, infatti, hanno dichiarato: “La semplice notizia della relazione extraconiugale di una donna, ed ancor più dell’esistenza di tracce materiali visibili di tale relazione, suscitano ampia curiosità”.

La replica della Sony

La casa discografica riteneva invece “di non dover risarcire la donna dal momento che il video è stato girato all’aperto e, quindi, vi era un presunto consenso tacito”. Per la Sony signora “aveva soffermato lo sguardo sullo strumento di ripresa per alcuni istanti”.

La Sony, si legge sempre sul Corriere, “ha provato poi a puntare sul fatto che la relazione della donna fosse compromessa già prima delle riprese. Obiezione che si è ritorta contro la stessa casa discografica, in quanto i giudici hanno poi sottolineato come questo evento abbia poi portato al successivo divorzio”.