Napoli. Stalking a dipendenti Inps: gli avevano revocato l’accompagnamento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 settembre 2013 12:21 | Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2013 12:21

Napoli. Stalking a dipendenti Inps: gli avevano revocato l'accompagnamentoNAPOLI – Ha perseguitato i dipendenti dell’Inps dell’agenzia di Napoli-Vomero fino ad essere arrestato per stalking. Un uomo di 75 anni, A. I., ha seguito, offeso e minacciato i dipendenti dell’agenzia “rei” di avergli revocato un assegno di accompagnamento per i nipoti. Il gip di Napoli il 7 settembre ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare con l’accusa di atti persecutori e di tentata estorsione.

La vicenda, secondo la ricostruzione dei carabinieri, ha avuto inizio quando ai nipoti dell’uomo è stato revocato l’assegno. A scatenare la reazione dell’anziano anche la notizia che avrebbe dovuto restituire la somma percepita negli anni precedenti dall’Inps. L’uomo avrebbe ripetutamente offeso, minacciato e molestato le vittime, tanto da costringerle ad adottare comportamenti e abitudini diverse dal solito. All’anziano sono stati concessi gli arresti domiciliari.