Napoli, tenta il suicidio due volte e viene sempre salvato

Pubblicato il 14 Marzo 2010 15:06 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2010 15:06

Ha tentato di togliersi la vita due volte, ieri sera ma, in entrambi i casi, è stato salvato dalla polizia: a causare il gesto disperato, a quanto si apprende, sarebbero stati problemi economici e familiari.

Un uomo di 35 anni, D.G., di Casoria, padre di quattro figli e con precedenti di polizia, ha tentato di uccidersi tagliandosi le vene con un coccio di vetro ieri sera in via Don Bosco. Sul posto è intervenuta però una volante del commissariato di polizia San Carlo all’Arena, su segnalazione giunta alla centrale operativa del 113.

Il trentacinquenne si era nascosto dietro a uno dei tanti tabelloni per l’affissione dei manifesti elettorali e vedendo la polizia è fuggito verso via Arenaccia, dove gli agenti lo hanno raggiunto e bloccato. Uno dei poliziotti intervenuti, nell’attesa di personale del 118, ha utilizzato un laccio della scarpa per bloccare la perdita di sangue. Trasportato in ospedale, gli agenti hanno appreso che, già nel pomeriggio, la volante del Commissariato di Polizia Secondigliano, era intervenuta per impedire che l’uomo si suicidasse.

Portato in pronto soccorso, infatti, aveva rifiutato le cure mediche abbandonando l’ospedale.