Napoli. Traffico di rifiuti speciali, coinvolta la camorra: 14 arresti

Pubblicato il 30 Gennaio 2012 9:27 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2012 10:35

NAPOLI – Traffico illecito di rifiuti speciali bloccato dai Carabinieri: quattordici le persone arrestate. Sequestrate aziende per un valore di 8 milioni di euro. Nel corso dell'operazione dei militari del Gruppo di Castello di Cisterna notificato il divieto di dimora ad altri 11 soggetti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere, realizzazione di discariche non autorizzate e gestione illecita di rifiuti speciali nonche' di frode in pubbliche forniture, truffa, intestazione fittizia di beni e altro, reati aggravati dall'aver favorito un clan camorristico.

I carabinieri della Compagnia di Nola nel corso d'indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea hanno scoperto l'esistenza di una organizzazione criminale che era dedita al traffico illecito di rifiuti speciali e i cui proventi venivano in parte destinati a un clan operante nelle aree del Nolano e del Vesuviano. Durante l'operazione, personale del Centro Operativo Dia di Napoli procedera' al sequestro di aziende del valore complessivo stimato 8 milioni di euro.