Napoli, ucciso con sei colpi Carmine Lepre, fratello boss quartiere Cavone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2014 11:48 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2014 11:48
 Agguato a Napoli: ucciso con sei colpi il fratello boss quartiere Cavone

Agguato a Napoli: ucciso con sei colpi il fratello boss quartiere Cavone

NAPOLI – Agguato, la scorsa notte, nel centro di Napoli, in via Salvator Rosa. Ucciso Carmine Lepre, pregiudicato di 57 anni. Lepre è stato colpito, poco prima della mezzanotte, da sei colpi, cinque al tronco e uno al braccio.

É stato trasportato con un’automobile all’ospedale Vecchio Pellegrini dove è giunto morto. Carmine Lepre era il fratello di Ciro Lepre, detto ‘o sceriffo, e considerato un boss del quartiere Cavone, attualmente detenuto. Secondo gli inquirenti, Carmine Lepre era contiguo all’omonimo clan.

L’omicidio è avvenuto in via Correra, angolo Santa Monica, all’incrocio che prosegue lungo via Salvator Rosa, nella cosiddetta zona del Cavone. Mezz’ora dopo l’omicidio, sono stati sparati in aria alcuni colpi di arma da fuoco in via Correra: secondo la polizia potrebbe essere un segnale di protesta o di ritorsione per l’omicidio. Sull’agguato indaga la Squadra mobile.