Natale, Codacons: “Per i cenoni rincari medi del 5 per cento”

Pubblicato il 24 Dicembre 2012 13:33 | Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre 2012 14:31
Cenone di Natale (Ansa)

Cenone di Natale (Ansa)

ROMA, 23 DIC – Le famiglie italiane spenderanno per il cenone di Natale mediamente il 5% in più rispetto allo scorso anno. Lo afferma il Codacons, che attribuisce la maggiore spesa ai rincari dei prezzi nel settore alimentare.

”A poche ore dal Natale stiamo registrando aumenti generalizzati dei listini, con picchi a due cifre per il pesce – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Si va da incrementi contenuti per vongole e cozze che costano rispettivamente il 2% e il 3% in più rispetto allo scorso anno, fino ad aumenti a due cifre per altri prodotti ittici come trote (+13%) e calamari (+11%)”. Più in generale – afferma l’associazione dei consumatori – ”è tutto il comparto alimentare a risentire degli aumenti dei listini, al punto che per una cena di 8 persone realizzata interamente in casa si spenderanno quest’anno mediamente 248 euro, 12 euro in più  rispetto al 2011”.