Terremoto Abruzzo/ Sono ancora undici i corpi senza nome

Pubblicato il 8 Aprile 2009 7:50 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2009 11:16

Sono ancora 11 i morti  non riconosciuti. La terra non smette di tremare e la  popolazione vive nell’angoscia dopo una notte di continui sussulti del suolo e una nuova forte scossa all’alba. Martedì sera, alle 19,49, si era invece registrata una scossa di magnitudo 5.5 della scala Richter. In piazza Duomo, ha ceduto la cupola della chiesa delle Anime Sante.

Crolli si sono verificati anche nei pressi della stazione centrale dell’Aquila, in tutta la città e nei paesi limitrofi: Picenze, Petogna e Villa di Barisciano.

La Casa dello studente, che è diventata il simbolo del peggio costruito in Abruzzo nei tempi recenti, sarà abbattuta. I quattro ragazzi che ancora erano rimasti tra le sue macerie sono morti.  I feriti sono circa mille, un centinaio i gravi. Gli sfollati sono circa 25 mila.

Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi: «Le ricerche proseguiranno per altre 24 ore. Dagli Usa aiuti per la ricostruzione dei beni culturali».