'Ndrangheta, arrestato il boss Aquino: era in un bunker a casa sua

Pubblicato il 10 Febbraio 2012 16:19 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2012 16:27

MARINA DI GIOIOSA IONICA, 10 FEB – E' stato sorpreso all'interno di un bunker realizzato nel sottotetto della sua abitazione, a Marina di Gioiosa Ionica, Rocco Aquino, 52 anni detto ''il colonnello'', il boss della 'ndrangheta arrestato dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Reggio Calabria. Aquino era latitante dal 13 luglio 2010 quando sfuggi' alla cattura nell'ambito dell'operazione Crimine condotta dalle Dda di Reggio Calabria e Milano contro cosche operanti in Calabria e Lombardia con l'arresto di oltre 300 persone. Rocco Aquino e' ritenuto il capo storico della omonima famiglia di 'ndrangheta. Per lui, il procuratore aggiunto della Dda reggina, nel processo in abbreviato a 120 persone, ha chiesto la condanna a 20 anni di reclusione. I particolari dell'arresto saranno resi dai carabinieri in una conferenza stampa in programma domani alle 10 al Comando provinciale ed alla quale partecipera' il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri, che ha coordinato le indagini insieme al pm Maria Luisa Miranda.