'Ndrangheta, Gip: “Mani dei clan anche in Vaticano”

Pubblicato il 30 Novembre 2011 16:59 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2011 17:21

MILANO – ''Si allungano le mani della famiglia mafiosa anche in Vaticano…'' dove Giulio Lampada, uno degli arrestati di oggi nell'ambito dell'inchiesta della Dda di Milano ''otterra' di battezzare suo figlio''. Lo scrive il gip Giuseppe Gennari nella sua ordinanza di custodia in carcere. Il 9 novembre 2009, riporta il gip, Lampada al telefono informa Minasi ''che il giorno precedente e' stato nominato Cavaliere di San Silvestro dal Vaticano, con nomina del monsignore Tarcisio Bertone''.

Lampada al telefono, riporta l'ordinanza, dice: ''ora in tutte le diocesi che mi ritrovo in Italia sono eccellenza… Mi devono chiamare eccellenza…''. Percio' il giudice scrive che ''nessun ambiente rimane estraneo a questa opera di contaminazione… anche in Vaticano (…) si allungano le mani della famiglia mafiosa''.