Cronaca Italia

Ecco la gerarchia della ‘ndrangheta: Oppedisano eletto “capo crimine” durante un matrimonio

Domenico Oppedisano

Domenico Oppedisano, 80 anni, venne scelto come “Capo crimine” durante il rinfresco di un matrimonio il 19 agosto 2009. Un ruolo prestigioso, per l’uomo d’onore di Rosarno: il capo crimine è infatti la carica più importante, il vertice della Provincia, ossia l’organismo direttivo della ‘ndrangheta.

La Provincia si divide a sua volte in tre sezioni (“mandamenti”): la jonica, la tirrenica e quella di Reggio centro. Oppedisano è salito al vertice di questa organizzazione durante la cena di nozze tra Elisa Pelle (figlia di un boss e nipote di un altro Capo crimine, morto di recente per cause naturali) e Giuseppe Barbaro, dell’omonimo clan. Un’investitura avvenuta davanti a 2mila persone e ripresa dai carabinieri grazie a microtelecamere sparse.

To Top