‘Ndrangheta: Rosarno, arrestati 17 affiliati al clan Bellocco

Pubblicato il 12 Gennaio 2010 8:33 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2010 10:00

A Rosarno sono stati arrestati 17 affiliati al clan Bellocco, appartenente alla ‘ndrangheta. L’operazione che ha portato a questi arresti non ha niente a che vedere con gli incidenti degli ultimi giorni tra la popolazione locale e gli immigrati.

Gli arrestati sono accusati di associazione per delinquere di tipo mafioso. All’interno dell’operazione sono anche stati sequestrati beni del valore di alcune centinaia di migliaia di euro.

Tra le persone arrestate c’é anche Carmelo Bellocco, uno dei presunti capi dell’omonima cosca. Il boss, al quale il provvedimento è stato notificato in carcere perché già detenuto, avrebbe svolto un ruolo di direzione ed organizzazione delle attività criminali della cosca.

Tra i beni sequestrati ci sono supermercati ed altri negozi di Rosarno intestate a persone non appartenenti alla cosca Bellocco che hanno fatto da prestanome ai reali proprietari. Oltre a Carmelo Bellocco altre quattro persone coinvolte nell’operazione erano già detenute.

L’operazione prende spunto da un’indagine della polizia che nel luglio scorso aveva portato all’arresto di affiliati all’ ‘ndrangheta che avevano realizzato una base operativa criminale a Bologna e in altri centri dell’Emilia Romagna.