‘Ndrangheta: tentata estorsione, due arresti nel Catanzarese

Pubblicato il 11 Settembre 2010 8:51 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2010 8:51

carabinieriI carabinieri di Soverato (Catanzaro) hanno arrestato all’alba di sabato 11 settembre due persone per tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose. I due, giànoti alle forze dell’ordine, sono accusati di avere chiesto denaro ad una ditta che stava eseguendo dei lavori appaltati da un comune del Soveratese, sulla costa ionica catanzarese, e che aveva subito l’incendio di un escavatore.

Uno degli arrestati, già indagato per associazione mafiosa, secondo gli investigatoriè vicino a Rocco Catroppa, vittima di un agguato di ‘ndrangheta compiuto il 28 agosto scorso in mezzo alla folla, durante una festa patronale, a Palermiti.

L’omicidio, secondo gli inquirenti, rientra nella guerra tra cosche in atto per il predominio sul territorio al confine tra le province di Catanzaro e Reggio Calabria che in due anni ha provocato una ventina di vittime.

L’inchiesta che ha portato agli arresti è stata coordinata dal procuratore aggiunto della Dda di Catanzaro, Salvatore Murone, e dal sostituto, Vincenzo Capomolla.