Nerola: mamma scappa di casa coi 3 figli dopo una lite col marito. Rintracciati dopo un giorno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2019 15:53 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2019 17:33
Nerola (Roma): mamma scompare da casa coi 3 figli dopo una lite col marito

Nerola: mamma scompare da casa coi 3 figli dopo una lite col marito (nella foto d’archivio Ansa, il Soccorso Alpino in azione)

ROMA – Una donna è scappata di casa a Nerola (provincia di Roma al confine con la provincia di Rieti) portando via con sé anche i suoi tre figli. Il più piccolo dei bambini ha 4 mesi, gli altri due hanno 6 anni e 8 anni. I quattro sono scomparsi dalla sera di sabato 14 dicembre, pare dopo una lite della donna con il marito. I quattro sono stati trovati il giorno dopo, tutti in buone condizioni. Gli Uomini del Soccorso Alpino hanno partecipato alle ricerche assieme ai carabinieri. 

Raffaella Di Claudio aggiunge sul Messaggero: Le ricerche, da parte ormai di centinaia di persone e anche con l’impiego dei cani “molecolari”, si concentrano attorno alle cascate Forra della Linguessa, nei monti degli Elci: un territorio impervio solcato da corsi d’acqua che hanno scavato canyon. Terribile pensare alla mamma con i figli così piccoli in quella zona.

Il gruppetto è stato visto per l’ultima volta ieri sera nei pressi della trattoria da Rocchetto, al chilometro 48 della Salaria Vecchia. Questa notte la temperatura non è stata particolarmente rigida, considerando il periodo, ma comunque non è ipotizzabile che i quattro dispersi l’abbiano passata all’aperto: un neonato di 4 mesi, per quanto ben coperto, rischia molto. 

Flaminia Savelli racconta su Repubblica: La famiglia della scomparsa abita ad Acquaviva di Nerola e il marito è un noto artigiano di zona. Un allontanamento volontario – al momento – per i carabinieri di Nerola e gli uomini del servizio Alpino che già da diverse ore stanno cercando la 38enne – originaria di Cuneo da tempo trasferita a Nerola- e i suoi bambini nei boschi intorno alla cittadina alle porte della capitale. (Fonti: Ansa, Repubblica e Il Messaggero).