Nettuno, avvelenamento da cibo alla mensa della scuola di polizia: oltre 150 agenti intossicati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 aprile 2019 17:39 | Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2019 17:54
Nettuno, intossicazione a mensa per oltre 150 poliziotti della scuola

Nettuno, avvelenamento da cibo alla mensa della scuola di polizia: oltre 150 agenti intossicati

ROMA – Sono oltre 150 gli agenti di polizia che nella notte tra 10 e 11 aprile hanno accusato i sintomi di una intossicazione alimentare. L’episodio si è verificato della scuola Superiore per Ispettori di polizia di Nettuno, in provincia di Roma. Decine di agenti hanno accusato dolori addominali, nausea, vomito e crampi dopo aver mangiato in mensa. I controlli della Asl permetteranno di stabilire quale sia il cibo che ha provocato l’avvelenamento.

Secondo la ricostruzione dei siti locali Il Clandestino e Il Granchio, dopo aver consumato un pasto in mensa la sera del 10 aprile oltre 150 agenti di polizia, tra allievi e ispettori, hanno accusato i sintomi dell’intossicazione alimentare. Il pasto era stato fornito da una ditta esterna alla scuola e i primi sintomi si sono presentati dopo la cena e poi nel corso della notte.

L’azienda sanitaria locale ha eseguito un sopralluogo nell’Istituto per campionare i pasti serviti e tracciare le provenienze. Per precauzione, durante il pranzo dell’11 aprile sono stati serviti cibi asciutti che non necessitano di manipolazione, tra cui riso e pasta in bianco.