Neve a Roma, scatta l’allerta: distribuito sale ai municipi. Gli esperti frenano: “Non ci sono le condizioni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Gennaio 2019 10:50 | Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio 2019 10:50
neve roma 2018

Neve a Roma, scatta l’allerta: distribuito sale ai municipi. Gli esperti frenano: “Non ci sono le condizioni”

ROMA – Roma si prepara alla neve. Secondo i metereologi questa settimana un’ondata di neve si abbatterà su tutte le regioni Centro-Settentrionali e poi anche al Sud. A Roma “al momento i modelli di previsione dicono che c’è scarsissima probabilità di neve. Ma domani (oggi, 22 gennaio, ndr) ne sapremo di più”, ha detto il capo del Dipartimento di Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli.

Nonostante questo la Capitale si sta preparando per questa eventualità, anche con la distribuzione di “notevoli quantitativi di sale” sui territori, come ha spiegato il capo della Protezione Civile di Roma Diego Porta.

La neve a Roma è “un discorso ancora un po’ prematuro – ha premesso anche Porta -. Attendiamo il bollettino del centro funzionale regionale, bollettino che viene emanato circa 14-18 ore prima. Tuttavia già ci stiamo organizzando. Da domattina nella sede di Porta Metronia ci sarà una riunione con tutti i dipartimenti interessati e tutti direttori degli uffici tecnici municipali. Abbiamo chiamato anche Ama e Atac e distribuito a tutti i Municipi notevoli quantitativi di sale”.

Come scrive il team di 3bMeteo, “le condizioni per la neve a Roma sono ben altre, serve un’irruzione di aria gelida da est o da nordest dalla Russia e il contemporaneo arrivo da ovest di masse d’aria più miti e umide dal mediterraneo. In questo caso l’aria fredda già di base non gelida, entrerà da ovest e raggiungerà l’Italia centrale con forti venti di libeccio o di scirocco, assolutamente non in grado di portare fenomeni nevosi a quote pianeggianti. Una caratteristica delle correnti polari marittime è che sono fredde soprattutto in quota, questo è vero ed è vero che in caso di forti rovesci di pioggia l’aria fredda dalle quote superiori si riversa con facilità anche al suolo abbassando la quota delle nevicate anche repentinamente, tuttavia parliamo di Roma e non di una valle interna appenninica dove il fenomeno nevoso può effettivamente scendere anche a quote basse inattese. Insomma in questo caso gli amanti della neve a Roma resterebbero delusi ma l’inverno è ancora lungo e chissà Febbraio come evolverà”.