Never Milesi, dj morto in un incidente stradale vicino Cuneo. Da una settimana era in ospedale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2020 16:19 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2020 16:19
Never Milesi, dj morto in un incidente stradale vicino Cuneo. Da una settimana era in ospedale

Never Milesi, dj morto in un incidente stradale vicino Cuneo. Da una settimana era in ospedale (Foto Ansa)

CUNEO – E’ morto il dj Never Milesi. Vittima di un incidente d’auto lo scorso 20 maggio, Never non ce l’ha fatta dopo una settimana in ospedale. 

Era in auto con il padre lungo la strada provinciale 26, tra Paesana e Sanfront, nella zona di Cuneo. Il ragazzo è morto all’ospedale Cto di Torino.

Come scrive Fanpage, Never era alla guida di una Fiat Panda insieme al padre, quando è avvenuto lo schianto con un’Audi. L’auto dopo l’urto è stata carambolata a valle.

All’arrivo dei soccorsi, sia il 26enne che il padre erano in condizioni disperate. Stabilizzato ed intubato sul posto, il 26enne era stato poi trasportato in elisoccorso al Centro traumatologico ortopedico di Torino, in condizioni gravissime, dov’è deceduto. Il padre invece è riuscito a salvarsi.

Come scrive Carlo Giordano per La Stampa, Never Milesi, nato a Chieri, abitava da tempo in Liguria, nella frazione Vallego del comune di Casanova Lerrone. Aveva frequentato il liceo artistico a Imperia.

Milesi era un videomaker professionista e aveva firmato numerosi clip musicali per gruppi liguri e anche lavori di tipo documentaristico. Era anche un dj e faceva parte di gruppi hip-hop, tra i quali Vento di Ponente.

Nella zona di Imperia era conosciuto anche come organizzatore di serate musicali in locali, teatri e festival. “Mancherai a tutti noi – scrive un amico sui social – perché eri una grande persona. Se da un lato di mostravi cinico, dall’altro eri buono, divertente e disponibile. E’ stato un onore lavorare con te. Mi ricordo le prime serate, i primi campionamenti in studio per il disco, gli scratch da registrare, le serate da organizzare e tutti i palchi che abbiamo calcato insieme. Con te muore un elemento fondamentale del Vento di Ponente, un pezzo di noi, ma soprattutto se ne va un amico, un fratello, un componente della nostra famiglia”. (Fonti Fanpage e La Stampa).