Niccolò Bettarini accoltellato a Milano: sarà operato. Ci sono quattro sospettati

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 luglio 2018 18:47 | Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2018 20:02
Niccolò Bettarini accoltellato a Milano: sarà operato. Fermati tre 30enni con precedenti

Niccolò Bettarini accoltellato a Milano: sarà operato. Fermati tre 30enni con precedenti

MILANO – Dovrà essere operato Niccolò Bettarini. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Lo fa sapere l’ospedale Niguarda di Milano dove il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini è ricoverato da questa mattina all’alba dopo che è stato accoltellato all’uscita della discoteca Old Fashion, in via Alemagna, a Milano. Intanto ci sono già quattro persone sospettate per l’aggressione. La loro posizione è al vaglio della Procura e degli agenti della Questura. Non risulta al momento che siano stati presi provvedimenti nei loro confronti.

Niccolò Bettarini, il bollettino medico

Il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini, secondo quanto riferito dall’ospedale, ha riportato “lesioni superficiali da taglio su tronco, addome e un arto superiore”. Eseguiti tutti i necessari accertamenti, è in programma nei prossimi giorni un intervento per la lesione a un nervo riportata all’arto superiore. Le condizioni di Niccolò, assicurano i medici, non sono gravi. La prognosi è comunque riservata, in attesa dell’intervento.

Le immagini delle telecamere di video sorveglianza

Resta ancora da chiarire cosa sia accaduto all’uscita della discoteca. “Non è successo nulla nel locale”, ha spiegato il gestore Roberto Cominardi che comunque ha messo a disposizione degli investigatori le immagini delle telecamere che coprono la zona dell’aggressione: il locale ne ha ben 33.

Nei filmati, ha spiegato Cominarsi, si vede “Niccolò che esce solo dalla discoteca e si avvicina al luogo in cui c’è in corso una lite, protagonisti tre giovani, qualcuno dice con forte accento siciliano, che viene sedata dagli addetti alla sicurezza. Si vede bene dalle telecamere che lui guarda la scena, parliamo di spintoni e urla più che di una vera scazzottata, e si allontana”.

Dopo l’attentato al Bataclan, ha spiegato ancora il gestore dell’Old Fashion, “abbiamo installato degli scanner, un controllo aggiuntivo che ci consente di evitare che nel locale vengano introdotti oggetti pericolosi, come i coltelli”. Chi ha accoltellato Niccolò, quindi, potrebbe aver lasciato l’arma, al momento non pervenuta, in auto.