Nicola Di Marcoberardino a processo: preside accusato di aver palpeggiato alunna

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 febbraio 2014 15:02 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2014 15:05
Nicola Di Marcoberardino a processo: preside accusato di aver palpeggiato alunna

Nicola Di Marcoberardino a processo: preside accusato di aver palpeggiato alunna

ROMA – Palpeggiò un’alunna in gita scolastica a Ventotene. Questa l’accusa di cui dovrà rispondere il preside di un istituto religioso di Roma, Nicola Di Marcoberardino, 71 anni, che andrà a processo per molestie sessuali. A confidarsi con le amiche prima e con la famiglia poi, è stata la stessa ragazzina, all’epoca dei fatti quasi quattordicenne.

Era maggio del 2010 e l’istituto scolastico, guidato dall’imputato, si era recato in gita sull’isola spesso meta di scolaresche e viaggi culturali. L’uomo avrebbe approfittato di un momento di difficoltà della giovane: una caduta, la caviglia storta, poi si offrì di riaccompagnare l’alunna zoppicante in albergo a riposare. Ma una volta arrivati in quella stanza, secondo l’accusa, le si avvinghiò addosso e cominciò a palpeggiarla. Pochi interminabili minuti dai quali lei riuscì fortunatamente a divincolarsi.

La giovane, turbata, trovò conforto nelle amiche e, una volta ritornata a casa, si confidò in lacrime con i suoi genitori che subito sporsero denuncia. Di qui l’inchiesta della Procura di Latina che ha condotto alla prima udienza preliminare, conclusasi con un nulla di fatto per la mancata notifica di chiusura delle indagini a uno dei difensori del preside.

Di nuovo di fronte al gup la giovane, assistita da uno psicologo, ha raccontato quel che accadde in quella stanza d’albergo quattro anni fa. L’uomo è stato dunque rinviato a giudizio per violenza sessuale aggravata dal fatto che la vittima aveva meno di 14 anni.