No Tav, Gianni Vattimo a processo con attivisti Nicoletta Dosio e Luca Abbà

Pubblicato il 5 Giugno 2015 2:04 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2015 2:05
No Tav, Gianni Vattimo a processo con attivisti Nicoletta Dosio e Luca Abbà

Gianni Vattimo

TORINO – Si riapre in tribunale a Torino il caso della visita in carcere dell’europarlamentare Gianni Vattimo a un No Tav detenuto, il giorno di ferragosto del 2013. Il filosofo piemontese è stato rinviato a giudizio insieme ai due attivisti no Tav della Val di Susa, Nicoletta Dosio e Luca Abbà,che lo accompagnarono in visita al carcere delle Vallette.

Entrambi, che secondo l’accusa non avevano i titoli per varcare i cancelli del penitenziario, erano stati presentati da Vattimo come “consulenti”. I pubblici ministeri di Torino contestano un’ipotesi di falso e adesso, alla luce della decisione del tribunale, procederanno anche nei confronti di Vattimo.

Dosio e Abbà erano stati prosciolti in secondo grado, ma la Corte di Cassazione ha annullato la sentenza ordinando alla Procura di formulare una nuova imputazione con una differente ipotesi di falso.

Vattimo è il secondo intellettuale che andrà a giudizio per un fatto legato alla lotta contro la Torino-Lione, dopo lo scrittore Erri De Luca, imputato di diffamazione per avere dichiarato che “la Tav va sabotata”, sottoposto ad esame davanti alla Corte il 20 maggio scorso.