No Tav, hacker contro i siti istituzionali in Piemonte

Pubblicato il 3 Marzo 2012 15:06 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2012 15:27

TORINO, 3 MAR – C'e' anche un fronte virtuale nella lotta che i No Tav stanno facendo per fermare la linea Torino-Lione. Hacker, che si firmano con l'appellativo fittizio di ''Anonymous'', sostengono di aver attaccato i siti istituzionali della Giunta e del Consiglio Regionale del Piemonte, della Provincia e del Comune di Torino, del Comune di Vercelli, del CsiPiemonte, perche' – sostengono – sono favorevoli alla Tav. Al momento, solo il Consiglio Regionale del Piemonte conferma di aver registrato ''disagi marginali'' nella funzionalita' del sito che ora e' perfettamente operativo.

La tecnica usata di solito dagli hacker per attaccare i siti e' quella di investire i server con migliaia di richieste contemporanee di accesso in modo da creare difficolta' di funzionamento e, nei casi piu' gravi, bloccarli.