No Tav, Luca Abbà in ripresa: diminuiti i sedativi

Pubblicato il 4 Marzo 2012 17:52 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2012 19:23

TORINO – Luca Abba', il leader dei No Tav caduto da un traliccio dell'alta tensione sul quale era salito per protestare contro l'ampliamento del cantiere della Tav in Val di Susa, e' in lenta ma progressiva ripresa: lo affermano i medici che lo hanno in cura all'ospedale Cto di Torino, sottolineando che il paziente resta tuttora intubato.

Abba' – riferisce il primario della rianimazione Maurizio Berardino – mostra una ripresa di reattivita', anche se non e' ancora in grado di comprendere e parlare. La lunghezza dei tempi di risveglio e' anche condizionata dal fatto che sta uscendo da una lunga sedazione.

C'e' poi da considerare il pesante intervento chirurgico di venerdi', quando gli sono stati asportati i tessuti necrotizzati a causa della folgorazione elettrica. I segnali clinici – sottolineano i medici – sono comunque sempre stati concordi nella direzione di un miglioramento e questo permette di mantenere un cauto ottimismo.