No Tav, Luca Abbà migliora: medici sciolgono la prognosi

Pubblicato il 6 Marzo 2012 17:08 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2012 17:26

TORINO – E' stata sciolta la prognosi per Luca Abba', il leader No Tav caduto in Val di Susa da un traliccio dell'alta tensione sul quale era salito per protestare contro l'allargamento del cantiere della Tav Torino-Lione. Lo ha reso noto il direttore del Dipartimento Emergenza e accettazione dell'ospedale Cto di Torino, Maurizio Berardino.

Abba' – ha riferito Berardino – e' cosciente, mantiene il respiro spontaneo, ha riconosciuto i parenti e ha risposto con cenni del capo alle loro domande.E' sottoposto a cicli di ventilazione non invasiva con maschera facciale, che tollera bene, e il quadro complessivo – ha sottolineato Berardino – mostra ''una buona stabilita', nonostante alcuni episodi febbrili''.

I medici hanno anche valutato il comportamento neurologico dell'arto superiore destro che e' stato attraversato dalla scarica elettrica che ha causato la caduta dal traliccio ed e' stata confermata la presenza di segni di sofferenza soprattutto nella parte spalla-braccio, mentre buona parte dei movimenti delle dita della mano appaiono conservati. Al momento i medici non rilevano ''la necessita' o l'utilita' di interventi precoci sulle strutture nervose''.