Noemi, bimba ferita a Napoli sta meglio. Alla mamma dice: “Voglio le patatine”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 maggio 2019 15:55 | Ultimo aggiornamento: 30 maggio 2019 15:55
Noemi, la bimba ferita a Napoli sta meglio e chiede le patatine

Noemi, bimba ferita a Napoli sta meglio. Alla mamma dice: “Voglio le patatine”

NAPOLI – La piccola Noemi sta meglio e il 29 maggio ha lasciato il reparto di rianimazione dell’ospedale pediatrico Santobono di Napoli. La bimba era rimasta ferita in un agguato di camorra in strada e ora per lei la vita può lentamente tornare alla normalità. “Voglio le patatine”, ha detto la bimba alla mamma e al papà.

La bimba ha riportato gravi ferite al polmone e a una vertebra, per questo motivo come riportato dal quotidiano Il Mattino di Napoli avrà bisogno di indossare un busto che riallinei le vertebre e le tenga immobilizzate. Le sue condizioni migliorano e la piccola non sembra ricordare nulla della sparatoria in cui è rimasta ferita.

Il nonno Alessandro Esposito al quotidiano ha raccontato: “Noemi ha sempre la mamma accanto ma chiede continuamente anche di me e della nonna. Ci sentiamo spesso con le video-chiamate: parla con noi e guarda con gioia la sorellina più piccola”. 

5 x 1000

Intanto le indagini proseguono per stabilire chi abbia sparato alla bimba, probabilmente rimasta ferita in un regolamento di conti tra cosche della periferia orientale di Napoli. Dopo l’arresto di Armando e Antonio Del Re, ritenuti responsabili dell’agguato, si è resa necessaria una nuova misura cautelare a loro carico. Attualmente sono detenuti a Rieti e a Bologna.