Noemi Magni, la 27enne uccisa da una tromba d’aria a Fiumicino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2019 11:30 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 11:30
Noemi Magni

Noemi Magni, la 27enne uccisa da una tromba d’aria a Fiumicino (foto Facebook)

ROMA – Quando arriva la tromba d’aria, Noemi è appena risalita nella sua Smart dopo aver preso le sigarette al distributore. Sono le due di notte e Noemi, 27 anni, è ferma distributore della stazione di servizio di fronte all’aeroporto, tra via Coccia di Morto e via dei Polpi, a Fiumicino.

La tromba d’aria arriva all’improvviso, solleva la Smart e la getta duecento metri più lontano. Dall’altra parte della carreggiata. Per Noemi non c’è nulla da fare. 

Noemi, Noemi Magni era una ragazza “molto forte e solare” come racconta un’amica. “Ogni volta che potevamo – dice – ci vedevamo per un caffè e le piaceva scherzare”. Insieme al padre, Noemi a Fiumicino gestiva uno stabilimento.

A Fiumicino, secondo le prime stime, i danni per il maltempo che ha colpito la zona nella notte tra sabato e domenica 28 luglio, ammontano a circa 200mila euro. Tanto che il Comune ha già chiesto lo stato di calamità naturale.

Il Comune ha anche sospeso tutte le manifestazioni per l’estate e ha deciso di dichiarare il lutto cittadino il giorno in cui si svolgeranno i funerali di Noemi.

“Noemi la conoscevo di vista – racconta il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – era una ragazza molto laboriosa, parlava quattro lingue”.

Fonte: La Repubblica, Roma Today, Il Messaggero.