Noemi ora respira da sola. Le prime parole: “Datemi le mie bambole”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 maggio 2019 12:08 | Ultimo aggiornamento: 10 maggio 2019 12:16
Noemi ora respira da sola. Le prime parole: "Datemi le mie bambole" (foto Ansa)

Noemi ora respira da sola. Le prime parole: “Datemi le mie bambole” (foto Ansa)

ROMA – Da questa mattina, venerdì 10 maggio, la piccola Noemi “è stata portata ad uno stato di sedazione non profonda e attualmente evidenzia una valida respirazione spontanea, supportata da ossigeno ad alti flussi, senza necessità di ventilazione meccanica”. “Datemi le mie bambole”. Queste sono state le prime parole della piccola rimasta gravemente ferita venerdì scorso nella sparatoria in Piazza Nazionale a Napoli.

Proprio oggi è stato fermato quello che è ritenuto il responsabile della sparatoria. Si tratta di Armando Del Re. L’uomo è stato fermato insieme al fratello sulla Siena-Bettolle, in provincia di Siena. Entrambi hanno precedenti di droga.

Il bollettino dell’ospedale. Sono incoraggianti le notizie dal bollettino medico dell’ospedale sulle condizioni di Noemi. “Nella giornata di ieri – si legge – la bambina è stata sottoposta a broncoscopia sia a destra che a sinistra, così da permettere di liberare i bronchi da muchi e coaguli. La prognosi permane riservata. Il prossimo bollettino sarà diramato tra 24 ore”. Fonte: Ansa.