Non ha biglietto e non vuole scendere. Stop al treno, passeggeri contro Capotreno

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2015 9:59 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2015 9:59
Non ha biglietto e non vuole scendere. Stop al treno, passeggeri contro Capotreno

Non ha biglietto e non vuole scendere. Stop al treno, passeggeri contro Capotreno

BERGAMO – Si è rifiutato di pagare il prezzo del biglietto più la multa e non è neppure voluto scendere dal treno. Per questo il capotreno si è visto costretto a chiamare le forze dell’ordine e a bloccare la ripartenza del convoglio. Risultato? I passeggeri, esasperati per il ritardo, se la sono presa col capotreno. E’ quanto avvenuto martedì 7 luglio sulla linea che collega Bergamo a Treviglio.

La notizia è stata raccontata dalla Federconsumatori: i passeggeri del treno hanno iniziato ad inveire contro il capotreno sostenendo che fosse esagerato fermare il viaggio di tutti per colpa di una sola persona sprovvista di titolo di viaggio.

Alla fine, dopo aver atteso invano per buoni 15 minuti l’arrivo delle forze dell’ordine, il capotreno ha dato il via al macchinista per evitare ulteriori conflitti. Conclude la Federconsumatori:

“Alla stazione di Treviglio (fine corsa) chi non aveva pagato il biglietto se ne andava impunito e al capotreno non rimaneva altro da fare che “ringraziare” i contestatori per il sostegno morale dimostrato nei suoi confronti. Al capotreno del treno di martedì 7 luglio va la nostra solidarietà… Nella speranza che non si arrenda al quieto vivere e continui a svolgere il proprio lavoro coscienziosamente”.