Non riusciva a pagare Imu: imprenditore toscano smantella capannone dell’azienda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Novembre 2013 12:31 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2013 12:32
Non riusciva a pagare Imu: imprenditore toscano smantella capannone dell'azienda

Non riusciva a pagare Imu: imprenditore toscano smantella capannone dell’azienda

PONSACCO (PISA) – Non ce la faceva a pagare l’Imu, 80mila euro: per questo Alberto Rocchi, consigliere comunale a Cascina (Pisa) e imprenditore, ha smontato il capannone industriale a Ponsacco, sede della propria azienda ma ormai vuoto da anni.

“Le mie aziende sono ferme, ha spiegato Rocchi al Corriere Fiorentino. Sono in difficoltà economica, avevo un’attività in Romania che non posso più seguire. Non ho scelta, devo cercare di salvare il salvabile. Ho deciso di cominciare a risparmiare sull’Imu”.

“Ho smontato il capannone, Era costruito con materiali prefabbricati. Era molto grande, migliaia di metri quadri. Era affittato ad un’azienda che è fallita e così è rimasto vuoto per cinque anni. Cosa dovevo fare…Ho pensato di renderlo simile a una tettoia. Invece di spendere 80 mila euro ne pagherò un decimo”.

Solo che non tutto finisce qui. L’imprenditore ha stoccato i duecento pannelli del capannone in un’area non sua. Sono arrivati polizia municipale e carabinieri. Rocchi dice di aver presentato una Scia al Comune per comunicare il deposito temporanea dei materiali. Ma le verifiche sono in corso.