Nonna scopre che il nipote coltiva marijuana nell’armadio e chiama i carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2020 18:56 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2020 18:56
nonna nipote marijuana armadio

Nonna scopre che il nipote coltiva marijuana nell’armadio e chiama i carabinieri (foto ANSA)

Un’anziana si è rivolta ai carabinieri dicendo che suo nipote 17enne, da lei ospitato per qualche tempo, stava coltivando in casa della marijuana.

Una nonna ha chiamato i carabinieri per “denunciare” il nipote, ospite da lei, che coltivava, nella sua cameretta, una piantina di marijuana. Il giovane, 17 anni, è stato così segnalato all’autorità giudiziaria.

E’ accaduto nell’hinterland di Firenze. Sulla base della segnalazione dell’anziana signora, i carabinieri sono giunti nell’abitazione. Il nipote, a richiesta dei militari, ha mostrato la coltivazione di marijuana all’interno della sua stanza da letto. Nell’armadio infatti aveva installato una piccola serra, con tanto di sistema di irrigazione, riscaldamento e illuminazione.

I militari hanno posto sotto sequestro la coltivazione mentre per il giovane è scattata la denuncia, alla procura dei minorenni, per coltivazione di stupefacenti. La nonna ha poi detto ai militari di averli contattati per proteggere il nipote, evitando che trattasse la droga.

La nonna non sente gli odori, il nipote nasconde marijuana in casa sua

Due 17enni sono stati arrestati, un altro è stato denunciato in stato di libertà. Le indagini sono partite dal sequestro di un piccolo quantitativo di marijuana a San Prospero, in pieno lockdown, a carico di un minorenne sorpreso per strada con una ventina di grammi di hashish.

Uno degli arrestati si era trasferito da qualche mese a casa della nonna. A causa della ridotta percezione olfattiva dopo un’operazione chirurgica al naso, la donna non era infatti in grado di avvertire gli odori. E così il minorenne ha pensato bene di “sfruttare” questa occasione per nascondere la marijuana. Nella casa infatti ce n’era più di un chilo. (fonte AGI)