Novara, non è un clochard il 45enne trovato morto su una panchina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Gennaio 2020 11:23 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2020 11:23
Polizia, Ansa

Una volante della polizia (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Non è un clochard, come si era ipotizzato in un primo momento, l’uomo trovato morto su una panchina di via Asiago, a Novara.

L’uomo, 45 anni, era stato notato poco dopo le 7 da un passante che si stava recando al lavoro e che ha dato l’allarme.

La Questura di Novara ha identificato l’uomo che questa mattina è stato trovato morto su una panchina di Novara. Si tratta di un 45enne che – contrariamente a quanto comunicato dal 118 – vive in un palazzo di via Asiago, dove un passante lo ha notato e ha dato l’allarme. “Il corpo non presenta segni di violenza”, si apprende dagli investigatori della polizia. Per capire le cause del decesso, forse un malore, e le circostanze in cui è avvenuto saranno necessari ulteriori accertamenti.

All’inizio si era pensato a un clochard. Due clochard, infatti, sono già morti in provincia di Torino a causa del freddo. La prima vittima a Tortona, nei pressi della stazione, all’inizio di dicembre. Alla vigilia dell’Epifania, un altro senza tetto è stato trovato morto alla periferia sud-ovest di Torino. Poco prima di Natale ad Asti, invece, un clochard è morto carbonizzato nel tentativo di scaldarsi in un edificio abbandonato di Novara. 

Fonte: Ansa.