Novara, muratore cade da impalcatura e muore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2019 13:45 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2019 13:45
Ambulanza, Ansa

Un’ambulanza (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un muratore di 38 anni è morto a Novara dopo essere caduto da un’impalcatura. E’ accaduto in via Greppi angolo via dell’Archivio, nel centro della città, dove sono in corso interventi di ristrutturazione.

L’operaio è precipitato al suolo picchiando violentemente il capo: i sanitari del 118, intervenuti immediatamente, non hanno potuto che constatarne il decesso. Sul posto anche personale dello Spresal, il servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell’Asl cittadina.

Inail, in Piemonte 20.000 incidenti lavoro nel 2019

Da gennaio a ottobre sono stati quasi 20.000 gli incidenti sul lavoro in Piemonte, in lieve aumento rispetto allo stesso periodo del 2018. I decessi sono stati 27, mentre i feriti sui posti di lavoro sono 39.540. Il settore più colpito è l’industria (29.904). Lo ha reso noto l’Inail Piemonte in un convegno. La provincia di Torino è quella dove si muore di più nei posti di lavoro. “Dal 2014 al 2017 il numero degli infortuni è in calo, mentre nel 2018 si è stabilizzato. Sono diminuiti nelle aziende, ma sono aumentati durante gli spostamenti casa-lavoro”, spiega il direttore regionale Giovanni Asaro. Più incidenti anche per chi usa veicoli per lavoro come gli autotrasportatori. “Dovremmo avere dei mezzi più sicuri e chi guida dovrebbe fare attenzione, non stare ad esempio al volante con un occhio al telefonino”, osserva Asaro.

Nel 2018 l’Inail Piemonte ha controllato, su 251.631 assicurate, 1.343 aziende. “L’88% non è in regola”, dice il direttore che ricorda i 33 milioni stanziati per la prevenzione.

Fonte: Ansa.