Novara, uccide la madre novantenne: “Soffriva troppo”

Pubblicato il 15 Novembre 2010 13:43 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 14:14

Un uomo ha ucciso la madre di 91 anni a Novara perché non ce la faceva ”più a vederla soffrire”. Lo ha confessato lui stesso oggi alla Squadra Mobile della Questura di Novara.

L’uomo – secondo il suo racconto – avrebbe ucciso la madre strangolandola con una sciarpa. Sposato e padre di due figli, l’uomo, che ha 68 anni, viveva in un appartamento vicino all’abitazione dove la donna è stata trovata morta sabato scorso. Era lui stesso ad accudirla. In un primo momento pareva che il decesso fosse dovuto a cause accidentali, ma ben presto le indagini si sono orientate sull’ipotesi di omicidio.

I sospetti hanno avuto conferma oggi, ancora prima dell’ autopsia disposta dal magistrato, quando il figlio, roso dal rimorso, ha confessato il delitto agli agenti della Squadra mobile.

”Non ce la facevo più – ha detto l’omicida – a sentirmi dentro l’angoscia per quel che avevo fatto. Volevo bene a mia madre, ma nelle ultime settimane la sua salute era peggiorata e non potevo più vederla soffrire cosi’. E allora ho pensato di mettere fine alle sue sofferenze e l’ho uccisa”. Il racconto è al vaglio degli investigatori che hanno sottoposto il presunto omicida a fermo.

5 x 1000

[gmap]