Nubifragio a Roma 27 agosto. Disagi e allagamenti in tutta la città

Pubblicato il 27 Agosto 2013 14:55 | Ultimo aggiornamento: 27 Agosto 2013 15:34
Nubifragio a Roma 27 agosto. Disagi e allagamenti in tutta la città

Nubifragio a Roma 27 agosto. Disagi e allagamenti in tutta la città

ROMA – Un forte acquazzone si è abbattuto su Roma nel primo pomeriggio del 27 agosto. E’ arrivato Joseph, il vortice di aria fredda che si aggira per l’Europa e che nei prossimi giorni porterà una ventata di autunno in città. Gli occhi sono puntati sul litorale laziale, dopo l’emergenza tornado a Santa Severa. I rovesci sono cominciati già nel corso della notte e sono proseguiti nelle prime ore della mattinata in tono più leggero. Dalle 14 un nuovo copioso scroscio d’acqua si è abbattuto sulla Capitale: disagi e allagamenti in tutta la città.

La parte di un tetto di una palazzina è crollata a causa di una tromba d’aria in via di Boccea, dove il 118 di Roma ha soccorso sul posto, organizzando un centro di raccolta, una decina di persone colpite da crisi di panico o ferite dopo essere scivolate. Sul posto anche i vigili del fuoco, che hanno evacuato quattro famiglie.

Tante le chiamate ai centralini del 118, ma i soccorsi sono difficili a causa di allagamenti ed alberi caduti. In zona Cornelia una donna incinta con dolori addominali è stata raggiunta a piedi dai sanitari, che hanno dovuto fermare l’ambulanza a 300 metri di distanza a causa di un allagamento. Disagi e allagamenti anche nei quartieri Ostiense, Eur e Appia.

Ancora trombe d’aria a Santa Severa, sul litorale laziale, dove si sono verificati grossi allagamenti e disagi a causa del maltempo. Paura sulle spiagge, dove si vedono all’orizzonte trombe d’aria. Per questo molti turisti stanno abbandonando le strade per tornare a casa. Domenica scorsa le violente raffiche di vento avevano sollevato barche e sdraio. Alcune canoe erano finite sui tetti.

Joseph, così ribattezzato dall’Università di Berlino, è sceso puntualissimo sulla penisola all’indomani del controesodo e segna una prima fine ufficiosa dell’estate. Secondo il metereologo di 3bmeteo.com. Edoardo Ferrara, sono attese “ancora piogge e temporali nei prossimi giorni. Soprattutto domani ‘Joseph’ sarà responsabile di acquazzoni e temporali su gran parte dell’Italia, con rischio di locali nubifragi, grandinate e forti raffiche di vento”. Il Lazio, a detta dei meteorologi, sarà una delle regioni più colpite insieme a Campania, Molise, Toscana e, in generale, quelle settentrionali.

Nuovi acquazzoni e temporali fino a giovedì faranno il tempo instabile e a macchia di leopardo, specie sulle regioni del Centro, sulle Alpi e il Nordest. “Andrà un po’ meglio nei giorni seguenti – conclude Ferrara – quando l’alta pressione delle Azzorre tenterà di riavvicinarsi all’Italia, favorendo tempo più stabile e soleggiato. Tuttavia la protezione non sarà totalmente efficace e, pertanto, avremo ancora la possibilità di qualche pioggia o temporale a ridosso dei rilievi e sulle isole”.