“Numeri arabi a scuola”. E scatta la cagnara anti musulmana VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 giugno 2018 10:55 | Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2018 10:55
"Numeri arabi a scuola". E scatta la cagnara anti musulmana VIDEO

“Numeri arabi a scuola”. E scatta la cagnara anti musulmana VIDEO

ROMA – “Introduciamo i numeri arabi nelle scuole”. E il post provocatorio viene sommerso di insulti razzisti (e ignoranti). Il video con la proposta è stato postato sulla pagina Facebook PiùEuropaShitPosting: [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] “Questo è Tarim Bu Aziz, recita una voce nel filmato. Per una maggiore integrazione chiede di introdurre i numeri arabi nelle scuole italiane. Tu cosa gli rispondi?”.

Apriti cielo: ben pochi hanno ricordato che i numeri arabi sono quelli che usiamo ogni giorno, introdotti in Europa proprio dal mondo arabo nel XIII secolo dopo Cristo dal matematico pisano Leonardo Fibonacci con il nome di numeri indiani al posto dei numeri romani.

E’ bastato quel riferimento al mondo arabo per scatenare il razzismo ignorante di moltissimi utenti:

“Che comandino a casa loro, non qui”, “I numeri arabi se li può infilare uno a uno in quel posticino”, “A casa loro si usano i numeri arabi, da noi ci sono numeri nostri, ogni Paese il suo”, “Gli rispondo con una sola parola, ma molto significativa… ruspa!”.

Queste alcune delle critiche mosse dal popolo del web. Qualcuno ha però tentato di fermare la valanga di odio: “Ma che cos’è questo video pericoloso? Eliminatelo da Facebook, ecco perché innalziamo il vento a favore del razzismo”, “L’ignoranza non ha limiti, non solo leoni della tastiera, pure ignoranti!”.

Infine, c’è anche chi ha fatto notare come stanno le cose realmente: “Un plauso a quello che dice che devono integrarsi: senza numeri arabi avremmo ∫dx(x^II) = I/III x^III”.