Nuova Alitalia/ Qualche meta in più. Ma per andare a Berlino si passerà da Parigi

Pubblicato il 29 Luglio 2009 10:24 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2009 10:24

Si delinea in questi giorni la nuova offerta commerciale dell’Alitalia salvata. Per riassumerla in una frase si potra dire: più destinazioni  ma anche più disagi per i voli europei.

L’offerta internazionale e intercontinentale è stata ampliata con con 13 nuove mete, opera­te insieme con il partner Air France-Klm (azionista al 25%). Ma una sgradevole sorpresa attende il passeggero che cerchi un volo diretto per queste destinazioni: in tutti i casi si passerà da un aeroporto straniero, Parigi, Lione o Amsterdam. Anche i voli per Berlino e Lisbona saranno dirottati su scali francesi e olandesi.

Alitalia trarrà sicuramente diversi vantaggio dal nuovo assetto. Potrà infatti incassare dei soldi anche su quelle destinazioni finalei, che, spesso, prima dell’accordo con Air France-Klm, non ernano coperte. Eppure, se si stava cercando di internazionalizzare la compagnia il tentativo non è sicuramente andato a buon fine.