Nuova inchiesta sulla sanità in Puglia. Indagato Tedesco

Pubblicato il 14 Aprile 2012 17:23 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2012 17:51

BARI – Notificato un avviso di proroga delle indagini preliminari per un’altra inchiesta della Procura di Bari sulla sanita’ pugliese. Tra gli indagati il senatore ed ex assessore regionale alla Salute, Alberto Tedesco, e l’ex direttore generale della Asl di Bari, Lea Cosentino. I reati contestati sono il concorso in corruzione e abuso d’ufficio.

Le accuse si riferiscono ad un contratto stipulato nell’aprile 2007 con una compagnia assicurativa, il cui titolare risulta indagato con le stesse accuse insieme ad altre persone.   Gli altri indagati sono Paolo Cappiello, consigliere delegato di Assidea & Delta srl, l’ex direttore amministrativo della Asl Bat, Felice De Pietro, l’ex direttore amministrativo dell’Asl di Bari, Luciano Lovecchio, e l’ex direttore sanitario della stessa Asl Giuseppe Lonardelli.

De Pietro e Lonardelli sono stati gia’ coinvolti in altre inchieste della Procura di Bari sulla sanita’ pugliese, sempre accusati di reati in concorso con Alberto Tedesco e Lea Cosentino.