Nuova Zelanda: fantasmi in bottiglia venduti all’asta per quasi 1500 euro

Pubblicato il 9 Marzo 2010 12:08 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2010 12:08

Due ampolle di vetro, contenenti secondo la descrizione gli “spiriti di altrettanti defunti”, sono stati venduti all’asta in Nuova Zelanda per l’equivalente di 1450 euro. I ‘fantasmi’ sono stati messi in vendita presso il sito di aste in internet TradeMe, dalla signora Avie Woodbury di Christchurch, che sostiene di averli catturati in casa sua con l’aiuto di un esorcista, che li ha rinchiusi nelle ampolle con tappi imbevuti in acqua santa, per “togliere loro energia”.

La donna ha spiegato che gli spiriti appartengono ad un anziano che viveva in quella casa negli anni ’20 e ad una bambina ‘molto dispettosa”. Dopo l’esorcismo e la cattura lo scorso luglio, ha assicurato la signora,  non vi sono state più attività “sinistre” nella casa.

L’asta ha attratto più di 214 mila visite alla pagina del sito, e decine di domande di chiarimenti, prima dell’assegnazione al miglior offerente, che ha chiesto di restare anonimo. Dedotta la parcella dell’esorcista, il ricavato della vendita andrà al locale ente protezione animali, ha dichiarato la Woodbury.