Oderzo, appello mamma: “Curate mio figlio, sente Satana”. Asl: “Deve venire lui”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2014 19:23 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2014 19:23
Oderzo, appello mamma: "Curate mio figlio, sente Satana". Asl: "Deve venire lui"

Foto di repertorio (Lapresse)

ODERZO (TREVISO) – Appello di una donna veneta: “Mio figlio soffre di disturbi ossessivi, va curato, dice che Satana gli parla”. Ma il ragazzo ha 25 anni e il reparto di Psichiatria di Oderzo (Treviso) dice che non si può fare niente senza il consenso del ragazzo.

La storia è raccontata da Annalisa Fregonese sul Gazzettino, che ha sentito la donna disperata:

Ancora adolescente al giovane era stato diagnosticato un disturbo ossessivo. «Aggravato poi dalla tossicodipendenza. Noi genitori ne siamo venuti a conoscenza solo tre anni fa, lui è stato parecchio all’estero non lo avevamo sempre sotto controllo. Mio figlio ha le allucinazioni, dice di sentire le voci, Satana che gli ordina di fare questo e quello.

Una settimana fa mi ha picchiata. Abbiamo sporto denuncia, sperando possa servire. È stato in tre comunità, ma se n’è sempre andato di sua spontanea volontà. Ho scritto al sindaco, all’Usl 9. I Carabinieri ci sono sempre vicini, posso dire che il Sert ha fatto quanto poteva ma adesso sono gli psichiatri che se ne debbono occupare. Dev’essere curato in modo specifico e soltanto loro lo possono fare».

«Alla Psichiatria di Oderzo – prosegue la mamma – insistono sul fatto che mio figlio deve presentarsi di sua spontanea volontà. Sono la sua mamma e dico che non lo farà mai. Chiedo alle autorità competenti di occuparsi del caso».