Ogliastra, Google Maps corregge mappe sbagliate. Il sindaco: “Ora strade corrette per i turisti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Febbraio 2020 16:27 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2020 16:27
Ogliastra vince con Google Maps: cambiate mappe sbagliate

Ogliastra vince con Google Maps: cambiate mappe sbagliate (Foto archivio ANSA)

NUORO – Le mappe sull’Ogliastra fornite da Google Maps erano sbagliate e spesso i turisti si perdevano per sentieri impervi. Il sindaco di Banuei, Salvatore Corrias, ha denunciato il disservizio e così Moutain View l’ha chiamato e si è fatta spedire le mappe per correggere gli errori. Le mappe ora sono state aggiornate per l’Ogliastra e il sindaco su Facebook ha ringraziato “Mr

Centinaia di turisti italiani e stranieri esplorano l’Ogliastra in Sardegna, ma le indicazioni fornite da Google Maps erano fuorvianti e così era stato chiesto agli escursionisti di non seguire le mappe del colosso americano per evitare di perdersi. Il sindaco Corrias però ha fornito a Google le mappe per poter correggere le mappe. Una battaglia vinta, quella contro il colosso mondiale.

Corrias su Facebook ha dato notizia dell’avvenuta correzione: “Thank you, Mr. Google. Ricordate le nostre segnalazioni a Google relative all’inesattezza delle sue mappe? Crediamo di sì, vuoi per il tam-tam, vuoi perché da Mountain View, come già annunciammo, ci scrissero di esser pronti a porre rimedio agli errori. Bene, abbiamo provato sul campo l’adeguatezza delle nuove indicazioni della grande macchina mondiale e abbiamo trovato, con essa, verso Goloritzè e Cala Luna, la giusta via. A voi non resta che venire a trovarci”.

Per gli escursionisti di tutto il mondo che si avventureranno con i loro mezzi in Ogliastra, quest’anno non ci saranno i disagi di sempre, quando a decine si impantanavano su sentieri impraticabili, consigliati però dai tracciati di Google Maps.

Corrias ha poi spiegato all’ANSA: “Gli uffici di Google sono stati conseguenti agli impegni presi nell’ottobre scorso, quando avevamo manifestato l’intendimento di intervenire rapidamente nella correzione dei percorsi ora quando si arriva a cala Goloritzé e a Cala Luna dalle diverse parti della Sardegna, non ci si perde più e arriva lo stop di Google Maps anche all’imbocco dei sentieri su cui non è possibile avventurarsi con i mezzi”.

Il sindaco ha infine ribadito: “La risposta fortunatamente è arrivata e ringraziamo Google per la solerzia. Possiamo così evitare decine di interventi, e spendita di denaro pubblico, per il recupero di berline che negli scorsi anni restavano bloccate sul nulla”.

(Fonte ANSA)