Olanda/ Arrestato Gianluca Racco, esponente della ‘Ndrangheta e condannato per omicidio. Era nella lista dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia

Pubblicato il 21 agosto 2009 17:25 | Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2009 20:55

dutchpolice_newGianluca Racco, esponente della ‘Ndrangheta, condannato in Italia per omicidio, tentato omicidio e associazione mafiosa è  stato arrestato in Olanda. Lo ha reso noto la procura olandese. L’uomo, 29 anni, è  stato bloccato a Aalsmeer, nell’ovest del Paese, dove, secondo gli investigatori, si nascondeva da qualche tempo. Sul latitante pende un ordine di arresto internazionale emesso nel 2004.

L’arresto è stato operato la notte tra il 20 e il 21 agosto da polizia e carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Reggio Calabria che, assieme a funzionari dell’Interpol, hanno affiancato  i colleghi olandesi nella fase esecutiva di una procedura di cooperazione internazionale di polizia e giudiziaria attivata a seguito di indagini condotte dagli stessi Carabinieri di Reggio Calabria.

Racco, affiliato alla cosca Commisso di Siderno (Reggio Calabria), è iscritto nella lista dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia oggetto di “programma speciale di ricerca”, sul cui capo pende una condanna all’ergastolo per associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti,  omicidio e tentato omicidio.