Olbia, aggredito dal branco dopo un litigio in pizzeria: 13enne rischia di perdere un occhio

di Redazione blitz
Pubblicato il 17 dicembre 2018 20:37 | Ultimo aggiornamento: 17 dicembre 2018 20:37
olbia branco

Olbia, aggredito dal branco dopo un litigio in pizzeria: 13enne rischia di perdere un occhio

OLBIA – Una serata tra amici si è trasformata in tragedia per un ragazzo di 13 anni, preso di mira dal branco e brutalmente aggredito fino quasi a perdere un occhio. I fatti si sono verificati lo scorso 8 giugno a Olbia, quando la vittima stava festeggiando in una pizzeria la fine dell’anno scolastico con i suoi compagni, quando, al culmine di una serie di provocazioni, con lanci di cibo e acqua, è stato assalito da cinque coetanei, che lo hanno immobilizzato e uno lo ha colpito violentemente con un pugno che gli ha sfondato il pavimento orbitario dell’occhio destro.

Il tutto ripreso dagli smartphone dei presenti, mentre altri, come confermano le immagini che hanno fatto ben presto il giro delle chat, incitavano alla violenza.

Come riporta La Nuova Sardegna, solo nei giorni scorsi la Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Sassari ha notificato l’informazione di garanzia ai 5 aggressori, tutti di età compresa tra i 12 e i 13 anni. Sono accusati, in concorso tra loro, di lesioni aggravate per aver aggredito violentemente per futili motivi la giovane vittima provocandogli una grave frattura all’occhio, da cui ancora deve riprendersi e dalla quale probabilmente non guarirà mai. Sono indagati ma non imputabili perché minori di 14 anni.