Olbia, vendita bufala dell'hotel: un denunciato per truffa

Pubblicato il 7 Marzo 2012 18:21 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2012 18:35

CAGLIARI, 7 MAR – Voleva convincere un noto imprenditore di Olbia che un gruppo di magnati russi, collegati al colosso energetico Gazprom, fossero interessati all'acquisto del suo albergo, ma e' stato smascherato dagli uomini della Guardia di Finanza di Olbia che hanno sventato una truffa da 7 milioni di euro. L'uomo, S.M., un olbiese con vari precedenti, e' stato denunciato per truffa e reati di falso.

Il presunto truffatore, per la propria attivita' di intermediazione, aveva richiesto una lauta commissione all'albergatore. Per rendere piu' credibile la proposta di cui si faceva portavoce, l'uomo ha inviato delle email con un dominio che riportava il nome della Gazprom e utilizzando un vocabolario apparentemente di un russo che scrive in italiano. Per convincere il proprio interlocutore, ha usato assegni contraffatti, per un importo di oltre un milione di euro, e un falso verbale della Guardia di Finanza che attestava l'entrata in Italia di sei milioni di euro in contanti da parte dei sedicenti acquirenti russi.

Le Fiamme Gialle hanno posto sotto sequestro gli assegni, oltre alle apparecchiature informatiche trovate nell'abitazione dell'olbiese e in grado di produrre la falsa documentazione, piu' altri assegni e documenti verosimilmente utilizzati per altri tentativi di truffa.