Toscani: “Ma a chi interessa che caschi un ponte…”. I familiari delle vittime: “Forse lui viaggia in elicottero”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2020 10:47 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2020 10:48
Toscani, Ansa

Toscani: “Ma a chi interessa che caschi un ponte…”. I familiari delle vittime: “Forse lui viaggia in elicottero” (foto Ansa)

ROMA – “Ma a chi interessa che caschi un ponte…”. Oliviero Toscani, intervistato da Un Giorno da Pecora, stava parlando della ormai celebre foto delle Sardine con lui e Luciano Benetton quando ha pronunciato questa frase parlando del ponte Morandi: “Benetton è un azionista di una società della quale la famiglia ha un 30%, magari anche lei se ha investito in Deutsche Bank è responsabile della caduta del ponte”. Poi la frase: “Ma a chi interessa che caschi un ponte…”.

Frase a cui il comitato Ricordo vittime Morandi, ha replicato con una lettera:

“I 43 morti innocenti – dice Egle Possetti, presidente del comitato – per lui conteranno poco, ma per noi erano tutto”.

“Ogni giorno ci aspettiamo, ormai da quasi 18 mesi qualche nuova pensata, ogni tanto qualcuno usa i nostri morti per mettersi in mostra o per comunicare idiozie – dice ancora Possetti nella nota – stasera ho sentito registrate delle esternazioni, inopportune e confuse di Toscani, ovviamente a lui potrà non interessare che sia caduto un ponte in Italia nel 2018, potrebbe essere che lui viaggi sempre in elicottero, in effetti passare su un ponte francamente è un po’ da plebei, purtroppo tanti italiani ci viaggiano ogni giorno e qualche persona sotto quel ponte ci è rimasta per sempre, certamente non per qualche strano fulmine vagante, 43 morti innocenti per lui conteranno poco, ma per noi erano tutto”.

“Le Sardine e i Benetton? Noi – prosegue Possetti – non possiamo giudicare la volontà di partecipare a una fucina creativa dai Benetton da parte delle Sardine, siamo in un paese libero, certo che il momento storico, e l’evidente faro mediatico sugli imprenditori che li hanno ospitati, non danno sicuramente la speranza di ricevere un premio oscar per il tempismo, io non voglio denigrare nessuno, non è nostro compito, inoltre lo fanno già troppi, e in alcuni casi farebbero bene a fare un proprio esame di coscienza; spero solo che questi ragazzi abbiano sbagliato in buona fede, soprattutto per coloro che hanno speranza nella loro lotta”.

Anche il governatore della Liguria Giovanni Toti ha reagito alle parole di Toscani in maniera dura: “Chieda scusa alle 43 famiglie delle vittime del Morandi, ai genovesi che hanno dovuto lasciare le loro case, alle imprese che hanno lottato per rialzarsi, ai cittadini che hanno fatto quotidianamente i conti con tanti disagi, ai liguri e a tutti gli italiani. Siamo indignati da tanta leggerezza nel pronunciare questa frase infelice! Vogliamo giustizia e stiamo costruendo un ponte nuovo per la nostra città. Alla Liguria interessa, #ANoInteressa”.

Fonte: Ansa, Radio Due, Twitter, Il Corriere della Sera.