Omicidio a Napoli di Salvatore D’Angelo. Gli assassini sarebbero due zingari rom

Pubblicato il 17 maggio 2009 10:25 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2009 12:22

Sarebbero due zingari, uno di 14 anni e uno di 25, residenti nel campo nomadi napoletano di via Nuova Campo, i responsabili della rapina con omicidio commessa a Napoli il 12 aprile scorso nel quartiere di Posillipo.

Li ha traditi il telefono cellulare che avevano rubato alla vittima.Salvatore D’Angelo 78 anni, pensionato, e’ morto dopo essere stato legato e picchiato nella sua abitazione di trenta metri quadrati, messa poi a soqquadro dai rapinatori.
L’uomo probabilmente aveva aperto loro la porta di casa. I due sono stati sottoposti a fermo emesso dalla procura e dovranno rispondere di omicidio, rapina e sequestro di persona.