Chieti: uccise la moglie invalida, arrestato uomo di 80 anni

Pubblicato il 18 Dicembre 2010 14:04 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2010 14:04

E’ ai domiciliari in una residenza per anziani, Luigi Del Bello (80), arrestato sabato mattina in casa della figlia, a Guastameroli(Chieti). Nei suoi confronti l’accusa di omicidio volontario aggravato da futili motivi e su persona minorata. La moglie Emilia Tortella (74), uccisa con 10 coltellate al petto, era infatti inferma a letto.

Per l’identificazione del presunto uxoricida hanno pesato molto i riscontri del Ris di Roma, nucleo investigativo carabinieri di Chieti e della scientifica di Lanciano, la cui attività è stata incentrata sull’esclusione della presenza di terze persone in casa. Nessuna rapina dunque, come denunciato dall’anziano. Tutte le tracce biologiche e le impronte presenti in casa appartenevano ai coniugi Del Bello. Dell’uomo riscontrate anche tracce di sangue su un coltello da cucina, presumibilmente l’arma del delitto.

Quanto alle ferite che del Bello aveva in viso, con contusione del setto nasale, è stato accertato che sono compatibili con un gesto di autodifesa da parte della vittima che indossava un anello con una grossa pietra dura. Dopo il delitto, probabilmente a seguito di raptus, l’uomo avrebbe cercato di depistare le indagini con diverse messe in scena, come l’abbandono in strada di due portamonete, suo e della moglie, e del suo orologio gettato in un cassonetto dei rifiuti, tutto al fine di far risultare una rapina.

Del Bello, che non si è difeso durante l’arresto, rimanendo impassibile, sarà interrogato entro 10 giorni. ”Le indagini – commenta il capitano Geremia Lugibello, comandante della compagnia carabinieri di Lanciano – sono durate tre mesi e mezzo proprio per escludere prove a discarico. I risultati raggiunti sono il frutto dell’altissima professionalità dei reparti intervenuti”. Il caso vede indagati, quale atto dovuto, altre tre persone; il figlio Antonio Del Bello, il nipote Domenico Bucco e il rumeno vicino di casa Anton Donosa. Presto per loro ci sara’ il proscioglimento.

[gmap]