Omicidio Francesco Daniele, fermato un uomo a Torino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2013 14:20 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2013 14:21

Omicidio Francesco Daniele, fermato un uomo a TorinoCHIVASSO (TORINO) – Un uomo di 43 anni, P.O., è stato fermato dai carabinieri per l’omicidio di Francesco Daniele, il muratore che lunedì è stato trovato morto con un proiettile al petto nelle campagne tra le province di Torino e Vercelli. L’uomo è stato interrogato a lungo dai magistrati della Procura di Torino, che coordinano le indagini. Martedì mattina, intanto, i carabinieri hanno effettuato un nuovo sopralluogo, alla ricerca dell’arma del delitto, nella zona in cui e’ stato trovato il cadavere.

L’uomo fermato per l’omicidio s’ è avvalso della facoltà di non rispondere. Il fermato è residente a Crescentino, in provincia di Vercelli, dove viveva anche la vittima, originaria di Vibo Valentia. L’omicidio è avvenuto domenica sera, dopo che l’uomo aveva accompagnato il figlio alle giostre ed era poi andato al bar che frequentava abitualmente. La vittima è stata vista per l’ultima volta proprio in quel bar, davanti al quale è stata poi ritrovata la sua auto, una Golf grigia.

A trovare il cadavere, in mezzo agli alberi, nelle campagne di Verrua Savoia (Torino), è stato invece un contadino, che ha dato l’allarme. Le indagini dei carabinieri del Nucleo investigativo e della compagnia di Chivasso si sono subito concentrare sulle ultime ore di vita della vittima, alle spalle qualche piccolo precedente penale e un arresto per droga nel 2010.