Cronaca Italia

Omicidio Kurt Huber, il racconto della moglie non convince gli inquirenti

Kurt Huber ucciso, il racconto della moglie non convince gli inquirenti

Kurt Huber ucciso, il racconto della moglie non convince gli inquirenti (Foto Ansa)

BOLZANO – Non convince gli inquirenti il racconto della moglie di Kurt Huber, l’uomo di 71 anni trovato morto lunedì 5 dicembre nella sua casa a Rasun Anterselva, in provincia di Bolzano. Secondo quanto scrive il Gazzettino, la donna avrebbe raccontato di avere trovato il marito morto già nel pomeriggio di domenica, ma ha detto di essere fuggita via perché presa dal panico, e di essere finita in stazione a passare la notte, cosa confermata dai filmati delle telecamere presenti proprio nella piccola stazione di Valdaora Anterselva.

A non convincere gli inquirenti sarebbe l’orario della morte: la donna dice di avere trovato il marito morto domenica pomeriggio, ma secondo l’ufficiale sanitario di Brunico il decesso risalirebbe all’alba di lunedì mattina verso le 5.

La donna, scrive ancora il Gazzettino,

ha raccontato di avere visto qualcuno allontanarsi da casa, poco prima di scoprire il cadavere. Sabato pomeriggio, i due coniugi (vivevano da separati in casa, ma ufficialmente erano ancora sposati) per stessa ammissione della donna, avrebbero litigato furiosamente. Dopo avere trascorso la notte in stazione domenica, la mattina di lunedì la donna ha raccontato di avere chiamato il nipote di Huber, che ha immediatamente allertato i carabinieri di Brunico. Intanto, l’arma del delitto non è ancora stata ritrovata. La donna, indagata, è a piede libero.

To Top