Omicidio Lecce, Antonio De Marco bloccò Daniele De Santis su WhatsApp dopo l’omicidio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2020 15:57 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2020 18:11
Omicidio Lecce, Antonio De Marco: i verbali dell'interrogatorio e quelle delusioni d'amore

Omicidio Lecce, Antonio De Marco: i verbali dell’interrogatorio e quelle delusioni d’amore

Omicidio Lecce: dopo aver ucciso i due fidanzati, Antonio De Marco su WhatsApp, temendo il controllo degli investigatori, aveva bloccato Daniele De Santis.

Omicidio Lecce: Antonio De Marco bloccò Daniele De Santis su WhatsApp dopo l’omicidio. Ma proprio questa sua azione, insieme ad altri dettagli, ha messo in allarme gli inquirenti che poi si sono concentrati su di lui fino all’arresto.

Antonio De Marco e l’incontro in carcere con la sorella

Un’ora di colloquio in carcere con la sorella maggiore.

E’ il primo contatto con i familiari che il 21enne Antonio De Marco ha avuto dopo l’arresto di lunedì scorso per l’omicidio confessato dell’arbitro salentino Daniele De Santis e della sua fidanzata Eleonora Manta.

Il giovane di Casarano, studente alla scuola infermieri dell’ospedale Fazzi di Lecce, continua ad avere la sorveglianza continuativa e ad essere solo in cella.

Non ha chiesto di avere in cella la televisione né di leggere i giornali, ma solo dei libri.

Tra quelli che gli sono stati dati e che sono in dotazione alla libreria del carcere c’è anche un opuscolo di preghiere che il cappellano del carcere dona ai detenuti.

Intanto per domattina, nella capitale, è previsto il conferimento dell’incarico agli investigatori del Ris di Roma per le analisi su tutto il materiale biologico raccolto nel luogo del delitto in via Montello a Lecce. (Fonti: Ansa, FanPage).